Di che si tratta

Immagini fotografiche che avvicinano in un gioco di intrecci alcuni prodotti alimentari, tipici della nostra cucina mediterranea, alla pelle femminile con gusto ed elegante sensualità. Si tratta di immagini che rappresentano, in chiave talvolta ironica, l’alimento ora indossato ora offerto, infine esposto da una ideale e generosa Dea del Cibo, dispensatrice di nutrimento e vita, che nelle immagini riveste un ruolo secondario rispetto agli alimenti, veri protagonisti della scena.

L’amore per il cinema, arte così vicina alla fotografia, ha suggerito all’Autore di aggiungere un ulteriore gioco allusivo dedicando ogni immagine a una nota pellicola cinematografica,  prendendo ispirazione ora dal cibo, ora dalla situazione raffigurati, che diventano così un divertente riferimento a una scena, a un dettaglio o al titolo del film citato. Una vera sfida per cinefili, insomma, che possono trovare il fil-rouge che lega le due forme artistiche.

Next

Esposizioni

Il progetto è stato esposto a Milano, Roma, Viterbo in prestigiose locations.

  • Banca Generali Milano
    29 Aprile - 26 Giugno 2015

  • Hotel Melia Milano
    21 Settembre - 31 Ottobre 2015

  • Teatro Parioli Roma
    09 Ottobre - 10 Novembre 2015

  • SlowFood Village Viterbo
    24 Giugno - 03 Luglio 2016

  • Banca Generali Roma
    05 Luglio - 30 Settembre 2016
    Prorogata fino al 26 ottobre 2016

Next

ti piacerebbe averne una?

Tutte le opere del progetto sono in vendita, stampate in tiratura limitata a 20 copie, numerate e autografate, in alta definizione per mezzo di Agfa Anapurna M2050i a microgetto d’inchiostro direttamente su pannello di forex da 5mm di spessore in formato 50x70cm con inchiostri UV che ne garantiscono una lunga durata nel tempo.

Sfoglia il catalogo.

Catalogo
Next